Creme per cuoio capelluto irritato

Il cuoio capelluto irritato è espressione di una cute molto sensibile.

Così come ci prendiamo cura della nostra pelle, sia del viso che del corpo, anche la nostra cute ha bisogno di attenzioni.

Riconoscere questo disturbo è il primo passo verso il benessere. Con un po’ di cura e attenzione, infatti, e con l’utilizzo dei prodotti giusti, potrai risolvere il problema.

La cosa più importante nel tipo di approccio che sceglierai di seguire, è comprendere le cause. Fatto ciò, naturalmente con l’aiuto di uno specialista, potrai iniziare ad adottare i rimedi più adatti alla tua situazione.

Continua a leggere per sapere come si presenta un cuoio capelluto infiammato, quali sono le cause e le soluzioni.

Cosa si intende per cuoio capelluto irritato

Il cuoio capelluto si irrita quando sulla cute è in atto un’infiammazione. Indica una certa sensibilità e delicatezza della nostra pelle, che ha bisogno di cure specifiche.

Ci sono casi più lievi e altri più gravi, in cui potresti notare una ipersensibilità o iperreattività del cuoio capelluto.

Solitamente, la cute irritata presenta queste caratteristiche:

  • Rossore;
  • Bruciore;
  • Prurito;
  • Desquamazione;
  • Caduta e diradamento dei capelli;
  • Dolore;
  • Pelle screpolata.

Sebbene negli adulti sia piuttosto frequente, in realtà non esiste una fascia di età maggiormente colpita da questo fastidio.

La sensibilità del cuoio capelluto può essere causata da moltissimi fattori, continua a leggere per scoprire i più comuni.

Cuoio capelluto irritato: possibili cause

Abbiamo visto i principali sintomi della cute irritata. Ognuno di essi può peggiorare a seconda della causa scatenante del disturbo.

Capire quale sia l’origine è importante per individuare la cura più adatta, specialmente nei casi più seri. In quelli lievi, invece, spesso è sufficiente cambiare shampoo e scegliere un prodotto più mirato.

Ricorda sempre di rivolgerti ad un dermatologo se avverti uno o più sintomi che abbiamo citato.

Nella maggior parte delle manifestazioni, le cause del cuoio capelluto infiammato sono:

  1. Cute arrossata e forfora;
  2. Psoriasi;
  3. Cute secca;
  4. Infezioni batteriche e fungine;
  5. Stress;
  6. Scottature solari;
  7. Pidocchi.

Un’altra causa scatenante del cuoio capelluto irritato, spesso non tenuta sufficientemente in considerazione, è lo shampoo.

Per molte persone è il fattore principale di sensibilità della cute, perché contiene tensioattivi e detergenti aggressivi che possono eliminare il normale acido che protegge la pelle, rendendola secca e sensibile alle irritazioni.

Per fortuna rimediare si può. Nel prossimo paragrafo vedremo come portare sollievo ad una cute infiammata tramite rimedi naturali.

Cuoio capelluto irritato: quali sono i rimedi naturali

Specifichiamo immediatamente che sui casi più seri di cuoio capelluto irritato e con croste è difficile intervenire solo mediante rimedi naturali.

Se invece l’irritazione è solo ad uno stato iniziale e non è in alcun modo connessa ad altri disturbi, adottare alcuni comportamenti per trattare il cuoio capelluto irritato e utilizzare i cosiddetti rimedi della nonna, potrà tornarti utile.

Primo aspetto da tenere in considerazione, la dieta. Un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di vitamine, amminoacidi e ferro, ti aiuterà a proteggere la cute.

Se invece pensi che il problema possano essere i prodotti, cambiali e prediligi uno shampoo naturale, non troppo aggressivo e privo di agenti schiumogeni.

Fai attenzione all’igiene. È vero che lavare troppo spesso i capelli contribuisce a danneggiarli, ma in alcuni periodi dell’anno, specie in zone molto inquinate, farlo un po’ più frequentemente aiuta a ridurre le infiammazioni.

Non utilizzare acqua troppo calda, né il phon troppo vicino alla testa quando asciughi i capelli. Tinte, decolorazioni e permanenti, inoltre, sono assolutamente sconsigliate.

A questi accorgimenti unisci scrub periodici della cute e maschere lenitive esclusivamente a base di prodotti naturali. Molti consigliano un impacco per il cuoio capelluto irritato a base di aceto di mele.

In realtà ti sconsigliamo di provare rimedi casalinghi senza prima aver capito la causa del problema.

Questi consigli per trattare l’irritazione del cuoio capelluto con rimedi naturali potrebbero non essere sufficienti.

In quel caso, rivolgiti al tuo dermatologo, ti consiglierà i prodotti migliori da acquistare.

Migliori prodotti in farmacia per cuoio capelluto arrossato e dolorante

Il primo prodotto in assoluto per prenderti cura della tua cute irritata è lo shampoo. In commercio ne esistono davvero moltissimi, per tutte le esigenze.

La cosa essenziale è che contenga ingredienti naturali e abbia le seguenti caratteristiche:

  • Lenitivo;
  • Base oleosa;
  • Elevata tollerabilità;
  • Delicato;
  • Detergente.

Puoi scegliere il prodotto giusto per te anche in base alla modalità di applicazione che preferisci.

Oltre allo shampoo, una soluzione molto valida è utilizzare una lozione per il cuoio capelluto irritato, da applicare sui capelli asciutti.

Di lozioni lenitive in farmacia puoi trovarne davvero tantissime. Spesso disponibili in fiale, nella maggior parte dei casi rappresentano la soluzione più mirata per il cuoio capelluto irritato.

Se stai cercando i prodotti più adatti per cuoio capelluto irritato, visita il sito di eFarma. I nostri farmacisti selezionano i brand migliori tra quelli leader nel settore, come Ducray e Eucerin.

Prodotti