Difficoltà di minzione e stitichezza: cosa accade al corpo e come porvi rimedio

Con il passare degli anni il corpo subisce dei cambiamenti che solitamente si notano al primo sguardo: la pelle perde elasticità, i capelli si tingono di bianco, e possono iniziare a insorgere problemi di vario genere come la difficoltà di minzione o quella ad andare in bagno.

Con l’età questi disturbi diventano sempre più impellenti, tanto che bisogna porvi rimedio abbastanza in fretta se si vogliono evitare effetti spiacevoli sul proprio corpo. Al primo sintomo di difficoltà di minzione al mattino o ad andare in bagno regolarmente, bisogna pensare di dover cambiare stile di vita e/o di alimentazione.

Al mattino quando ti svegli avverti il desiderio di andare in bagno o fare pipì in modo impellente, ma poi quando arrivi al momento di urinare hai grossi problemi “a lasciarti andare”? Questo è il sintomo principale della ritenzione urinaria.

Cos'è la ritenzione urinaria?

La ritenzione urinaria precisamente è l’incapacità a liberare completamente la vescica, per via di possibili ostacoli che si interpongono nel cammino. Quando questo accade solitamente si avverte un forte senso di bruciore, nonché possibile dolore, anche se non frequentemente. Il flusso urinario aumenta, ma le evacuazioni sono molto meno consistenti e questo provoca un senso di frustrazione notevole.

Se hai una vita molto impegnata, sei spesso in viaggio o comunque hai molti rapporti con il pubblico, soffrire di questi disturbi può essere limitante e spiacevole.

Se hai superato i 40 anni d’età è molto probabile che tu già soffra di questo disagio o sia comunque iniziato da poco. Negli uomini è molto frequente e infatti solitamente si consiglia una visita dall’urologo per approfondire il problema. Nelle donne invece può dipendere da possibili infezioni delle vie urinarie, date dal contatto con abiti o superfici poco igieniche.

C’è differenza tra disuria e minzione?

Sul piano tecnico rappresentano lo stesso problema: riguardano entrambe la difficoltà a urinare, ma la minzione è quasi sempre accompagnata da un dolore abbastanza forte. Certo non è sempre una scienza esatta, ma generalmente in questo secondo caso si parla dell’irritazione dell’uretra o del trigono vescicale.

La disuria invece è un disturbo più comune e tendenzialmente basico che indica un’infezione delle basse vie urinarie. Nelle donne in particolare la causa è spesso fatta risalire al disturbo della cistite. In altri casi invece la disuria è un'infezione che può essere causata dal rapporto sessuale, ma non è molto frequente.

Nelle donne la cistite o l’uretrite sono due disturbi che si manifestano come conseguenza dell’invasione di batteri dal colon alla vescica. Alcuni agenti patogeni possono anche essere trasmessi a seguito dell’attività sessuale.

Nell'uomo la difficoltà di minzione può causare un ingrossamento della prostata. Ad ogni modo la ritenzione urinaria può essere di due tipologie:

  • Ostruttiva
  • Non ostruttiva

Nel primo caso rientrano un ingrossamento della prostata, un possibile restringimento dell’uretra o la presenza di calcoli che occludono parzialmente il passaggio. Ovviamente in casi come questi è bene consultare un medico specializzato per ciò che concerne cure e rimedi.

Nel secondo caso si parla di una difficoltà di minzione non ostruttiva e appunto non concerne delle cause che impediscono il passaggio dell’urina, ma può riguardare gli stimoli nervosi dalla vescica al cervello.

Difficoltà ad andare in bagno: come combattere la stitichezza

La difficoltà di minzione non è ovviamente l’unico fastidio che si può presentare con l’età. A volte questa infatti viene accompagnata dalla stitichezza - altrimenti nota anche come stipsi.

Questo è un disturbo che può essere legato a molteplici cause, non necessariamente preoccupanti. Anzi, a meno che non si tratti di un problema che dura troppo nel tempo, vi si può porre rimedio facilmente.

Tendenzialmente il problema si presenta così: 

  • Mancanza di regolarità giornaliera;
  • Difficoltà nell'evacuazione quotidiana;
  • Gonfiore e blocco anorettale.

Quando interviene questo disturbo?

Generalmente può derivare da un periodo di stress psicologico, cambiamenti nell'alimentazione, avanzamento dell’età, una vita troppo sedentaria e in alcuni casi - per le donne - una gravidanza.

Rimedi possibili contro la difficoltà di minzione e la stitichezza

La difficoltà di minzione, così come anche la stitichezza, rappresentano due disturbi abbastanza comuni. Entrambi hanno il fattore comune dell’età ovvero quando si passano i 40 anni possono intervenire maggiormente questi disturbi, molto spesso accompagnati anche da altri disagi come le emorroidi.

La stitichezza in realtà è un problema molto comune anche tra i giovani e l’alimentazione infatti ha un ruolo fondamentale per la regolarità delle funzioni per l’intestino.

Cosa bisognerebbe evitare di fare in caso di difficoltà ad urinare: 

  • Trattenere lo stimolo quando si presenta;
  • Spingere per urinare più velocemente;
  • Bloccare la pipì mentre si sta urinando;
  • Bere troppo, più di quanto il corpo necessita o al contrario idratarsi troppo poco.

Per ciò che concerne il disturbo della stitichezza bisognerebbe:

  • Evitare una seduta scomoda sui vasi sanitari;
  • Spingere gonfiando l’addome;
  • Migliorare la dieta alimentare con frutta e verdura.

Tra i brand di farmaci comunemente più utilizzati per curare la difficoltà di minzione e la stitichezza ci sono i seguenti:

  1. Specchiasol
  2. Enterogermina
  3. Plantalax

Prodotti consigliati