Spedizione Gratuita da € 24,90
Categorie

Integratori per la fertilità femminile

lunedì 27 maggio 2024
Integratori per la fertilità femminile

Al giorno d’oggi, molte donne possono trovare utile l'aiuto degli integratori per la fertilità femminile. Con una crescente consapevolezza dell'importanza della salute riproduttiva, integratori appositamente formulati possono essere un complemento prezioso alle pratiche di benessere generale. 

Nonostante esistano sostanze attive e naturali che possono aumentare le possibilità di rimanere incinta, è bene chiarire che la fertilità di una donna va tutelata seguendo un sano stile di vita, poi in caso di disturbi come sindrome dell'ovaio policistico, anomalie del ciclo mestruale e di quello ovultorio, può essere utile assumere dei supplementi alimentari.

In questo articolo, esploreremo i diversi tipi di integratori per la fertilità, i loro benefici, come usarli in modo sicuro ed efficace, e alcuni consigli per massimizzare i risultati.

Indice dei contenuti:

Prima di proseguire, leggi anche:”Miglior integratore acido folico in gravidanza”.

Integratore fertilità femminile: quando va preso?

L'assunzione di integratori per l’aumento della fertilità femminile è consigliata in diversi casi per favorire il concepimento e migliorare la salute riproduttiva. Questi casi includono:

  1. Alterazione qualitativa del microambiente follicolare;
  2. Endometriosi;
  3. Alterazione qualitativa del fluido tubarico;
  4. Ovaio policistico (PCOS);
  5. Infertilità inspiegata;
  6. Difficoltà di impianto;
  7. Preparazione a tecniche di PMA (Procreazione Medicalmente Assistita).

Gli integratori servono a migliorare la salute ovarica per favorire lo sviluppo e il rilascio degli ovociti. Per le donne con endometriosi, riducono l'infiammazione, migliorando la possibilità di concepire e impiantare l'embrione. Ottimizzano anche il fluido tubarico per il trasporto degli ovociti e lo sviluppo embrionale, e regolano gli squilibri ormonali nelle donne con PCOS, migliorando la funzione ovarica. 

In casi di infertilità inspiegata, migliorano la fertilità generale. Per chi ha difficoltà a mantenere la gravidanza, migliorano l'ambiente uterino, ecco perchè potrebbero essere utili anche nelle preparazioni per tecniche di PMA, aumentano le possibilità di successo.

Fertilità delle donne e benefici degli integratori

L'uso degli integratori può comportare diversi benefici per la fertilità delle donne, tra questi possiamo sicuramente menzionare:

  • aumento della regolarità del ciclo mestruale: fondamentale per un corretto funzionamento dell'apparato riproduttivo;
  • miglioramento della qualità degli ovociti: rendendo più probabile il concepimento e riducendo il rischio di anomalie genetiche nell'embrione;
  • supporto della produzione di ormoni riproduttivi: aiutano a mantenere un equilibrio ottimale nel sistema endocrino;
  • riduzione dello stress ossidativo nei tessuti riproduttivi: proteggono le cellule dall'infiammazione e dall'accumulo di radicali liberi che possono compromettere la fertilità.

Continua a leggere per scoprire come massimizzare l’uso degli integratori per la fertilità, adottando uno stile di vita equilibrato.

Come aumentare la fertilità femminile e massimizzare l’uso degli integratori

Oltre a prendere gli integratori, ci sono altri passi che le donne possono intraprendere per massimizzare la loro fertilità e aumentare ulteriormente le possibilità di concepimento:

  1. perdere peso o mantenere un peso corporeo sano e ottimale;
  2. seguire un’alimentazione varia ed equilibrata;
  3. ridurre il consumo di alcol e caffeina;
  4. gestire l’ansia e lo stress;
  5. fare esercizio fisico regolarmente;
  6. evitare fumo e sostanze nocive.

Anche coinvolgere il partner è importante, perché anche lo stile di vita maschile può influenzare le probabilità di concepimento.

È fondamentale utilizzare gli integratori in modo sicuro ed efficace, sempre dopo aver consultato un professionista della salute, come un ginecologo o un nutrizionista. Saranno loro in grado di individuare il tuo problema, sapendo consigliarti i migliori integratori per fertilità femminile adatti alle tue esigenze.

Aumentare fertilità femminile, quali integratori trovi in farmacia?

Supportare la fertilità femminile potrebbe richiedere l’uso di integratori, soprattutto dopo i 40 anni. In farmacia troviamo un gran numero di supplementi e integratori formulati appositamente per apportare all'organismo femminile tutti i nutrienti e le sostanze naturali che possono migliorare la fertilità.

In genere, questo tipo di integratori contengono sostanze attive naturali, sali minerali e vitamine per migliorare la fertilità femminile. I nutrienti più comuni nelle formulazioni di integratori per favorire il concepimento sono soprattutto:

  • Vitamine B: sono note per la loro importanza, soprattutto in periodi di stress, un fattore di rischio per la fertilità perché può provocare disfunzioni nell'ovulazione ed anomalie del ciclo mestruale. Particolarmente importanti sono la vitamina B1, la B2, la B12;
  • Magnesio: un minerale che gioca un ruolo chiave in centinaia di processi metabolici, una sua carenza è associata ad aborto spontaneo e problemi di fertilità;
  • Vitamina E: favorisce l'ovulazione e anche la funzionalità degli spermatozoi;
  • olio di enotera: contribuisce a regolarizzare l'ovulazione e il ciclo mestruale e migliora la qualità del muco cervicale;
  • Vitamina C: svolge una nota e vigorosa azione antiossidante e favorisce la fertilità;
  • Inositolo: vitamina B7, i suoi derivati migliorano la funzionalità ovarica

Altre sostanze utili per le donne che cercano di aumentare la loro fertilità sono:

  • Vitamina D: influisce sulla regolazione degli ormoni riproduttivi e può migliorare la risposta ovarica;
  • Omega-3: importanti per la salute generale e la funzione riproduttiva;
  • vitex (agnocasto): aiuta a regolare l'ovulazione e promuovere un ciclo mestruale regolare;
  • Glutatione: uno dei più importanti antiossidanti cellulari;
  • Luteina: favorisce e migliora la salute riproduttiva;
  • Zinco e Selenio: essenziali per la funzione ovarica e per la salute degli ovociti;
  • Mio inositolo: un derivato dell'inositolo, fondamentale per garantire la maturazione ovocitaria e l'ovulazione;
  • Acido folico: aiuta a prevenire difetti del tubo neurale nel feto durante le prime fasi della gravidanza.

È bene ricordare anche che l'acido folico è raccomandato ben prima del concepimento, a qualsiasi donna in età fertile che sia in cerca di una gravidanza. Non aumenta le probabilità di rimanere incinta ma è fondamentale per prevenire malformazioni fetali al tubo neurale, come la spina bifida. 

Queste malformazioni si sviluppano nelle prime settimane di gravidanza, quindi è importante assumere un supplemento di acido folico non appena si comincia a tentare di avere un bambino.

Visita il sito di eFarma e scopri tutta la selezione di prodotti che i nostri farmacisti hanno riservato per il benessere della donna e la fertilità.

Disclaimer

Le informazioni che puoi trovare su questo sito hanno uno scopo puramente informativo e non possono sostituire in alcun modo una diagnosi o una prescrizione di un medico. Si raccomanda di chiedere sempre un consulto professionale in caso di dubbi o domande circa l’adozione di un trattamento o di un farmaco.