Disidrosi di Mani e Piedi

 

La disidrosi eczematosa può colpire mani e piedi e viene anche definita eczema disidrotico. Si tratta di un disturbo della pelle che si riempie di minuscole vescicole piene di liquido e si localizza soprattutto sui palmi delle mani, sulle dita e sulle piante dei piedi.

Le vescicole della disidrosi generalmente persistono per qualche settimana e possono causare prurito, poi si seccano e ne compaiono altre.

La causa della disidrosi non è ancora del tutto chiara. Alcuni suggeriscono che possa essere una forma allergica o che le persone con dermatite atopica siano più vulnerabili a questo disturbo. Di certo non aiutano lo stress, l'avere una pelle particolarmente sensibile, l'esposizione e il contatto con metalli come il nichel.

La disidrosi non è contagiosa.

Disidrosi mani e piedi sintomi

La disidrosi si manifesta con questi sintomi:

  • pelle secca;
  • vesciche piccole piene di liquido che in ceti casi possono raggrupparsi in formazioni più grandi;
  • prurito;
  • dopo qualche settimana le bolle si seccano e sotto appare la pelle rosa.

Disidrosi bambini

Nei bambini, soprattutto in quelli con dermatite atopica, la disidrosi è abbastanza comune. La cura generalmente consiste nell'applicazione di creme cortisoniche ed eventualmente antibiotici, come prevenzione di infezioni batteriche scatenate dal fatto che il bambino si gratta e si provoca delle ferite. Il pediatra può consigliare di fare dei bagnetti con ipoclorito di sodio o acido borico, da ripetere anche più volte al giorno, e di far traspirare la pelle facendo indossare indumenti in fibre naturali, come il cotone.

Disidrosi come curarla

I trattamenti più efficaci per la disidrosi sono quelli con creme ed unguenti che si applicano localmente sulle zone colpite. In caso di disidrosi grave il medico potrà prescrivere corticosteroidi per via orale o iniezioni di tossina botulinica.

Contro il prurito può essere efficace l'assunzione di un antistaminico.

Come trattare la disidrosi? Applicare creme e unguenti a base di cortisone sulla pelle e fasciare le mani o i pedi con un guanto o un involucro in plastica per migliorarne l'assorbimento.

Disidrosi rimedi naturali

E' possibile lenire il forte prurito con degli impacchi freddi o con un'applicazione di amamelide che accelerano il processo di guarigione delle ferite.

L'esposizione al sole è consigliata perché i raggi solari favoriscono il ricambio cellulare e fanno sì che le vescicole si secchino prima.

Quale trattamento consigliamo

I nostri farmacisti consigliano di tenere sempre ben idratata la pelle e di applicare, all'occorrenza, una crema o un gel a base di cortisone che svolga la funzione di lenire il prurito e ridurre l'infiammazione.

 

  1. Sintotrat Crema Dermatologica 0,5% Idrocortisone acetato 20g

    Prodotto Disponibile

    Sintotrat Crema si usa nelle dermatosi steroido sensibili, eczemi da contatto, disidrosi, punture da insetto.

    Prezzo listino: 8,90 €

    Risparmio -13%

    Prezzi speciali 7,75 € 7.75

Contiene Idrocortisone acetato g 0,5 ed è indicata nei casi di dermatosi steroido sensibili, eczemi da contatto, disidrosi, punture da insetto. Si usa due-tre volte al giorno.

  1. Physiogel Sollievo Calmante A.I. Crema Mani Lenitiva 50 ml

    Prodotto Disponibile

    Physiogel A.I. Crema Lenitiva Mani è una crema lenitiva per la pelle delle mani secca, arrossata e screpolata che necessita di idratazione.

    Prezzo listino: 7,50 €

    Risparmio -11%

    Prezzi speciali 6,69 € 6.69

Physiogel A.I. Crema Lenitiva Mani è una crema lenitiva per la pelle delle mani secca, arrossata e screpolata che necessita di idratazione

Quando devo rivolgermi al medico?

La disidrosi tende a recidivare e a ripresentarsi dopo qualche mese. E' consigliabile rivolgersi al medico se il problema non si risolve con l'applicazione di prodotti topici o se si manifesta nuovamente dopo la cura.

Chiamare il medico anche se il forte prurito ha spinto a grattarsi troppo e sono comparse ferite ed ulcere che possono indicare un'infezione batterica.

Quali buone abitudini devo seguire?

  • Seguire una buona igiene delle mani e personale;
  • usare detergenti delicati e asciugare con cura la pelle;
  • idratare la pelle regolarmente;
  • indossare i guanti.

Quando devo rivolgermi al medico?

La disidrosi tende a recidivare e a ripresentarsi dopo qualche mese. E' consigliabile rivolgersi al medico se il problema non si risolve con l'applicazione di prodotti topici o se si manifesta nuovamente dopo la cura.

Chiamare il medico anche se il forte prurito ha spinto a grattarsi troppo e sono comparse ferite ed ulcere che possono indicare un'infezione batterica.

Quali buone abitudini devo seguire?

  • Seguire una buona igiene delle mani e personale;
  • usare detergenti delicati e asciugare con cura la pelle;
  • idratare la pelle regolarmente;
  • indossare i guanti.