Piede Diabetico

Il piede diabetico è una delle complicanze più gravi ed invalidanti causate dal diabete. Questa patologia infatti se trascurata o trattata in maniera sbagliata espone il paziente ad ulcere, piaghe ed infezioni che possono col tempo portare a cancrena (morte dei tessuti)

Piede diabetico: le cause

Le principali cause del piede diabetico sono:

  • L’Arteriopatia diabetica, consiste in una circolazione periferica insufficiente che impedisce il corretto afflusso di sangue ai piedi e di conseguenza una cattiva ossigenazione dei tessuti e una più lenta riparazione dei danni da questi riportati;
  • La Neuropatia diabetica, è una condizione per la quale il paziente non è in grado di avvertire gli stimoli nocivi e/o dannosi al piede, a causa di insensibilità e incapacità di percepire dolore, calore e freddo estremo.

Sintomi e complicanze del piede diabetico

I sintomi del piede diabetico sono legati principalmente alla cattiva circolazione del sangue agli arti inferiori e sono: temperatura del piede notevolmente aumentata, mancanza di sensibilità, presenza di bolle, tagli, graffi o ulcere. Se mal curati tali sintomi possono peggiorare causando complicanze molto gravi come la formazione di ulcere. Questa condizione a causa della scorretta ossigenazione dei tessuti potrà sanarsi in tempi decisamente più lenti, rischiando in molti casi di non rimarginarsi, ma al contrario peggiorare. In questa particolare condizione si possono contrarre facilmente infezioni di varia gravità che se mal tratte possono diffondersi, causando la morte dei tessuti (cancrena).

Piede diabetico: rimedi

A causa della gravità che caratterizza il piede diabetico, sarebbe opportuno che i pazienti affetti da questa patologia seguano attentamente le indicazioni del medico al fine di prevenire lesioni o infezioni. A tal proposito fondamentale è la pulizia locale delle ulcere, per evitare appunto l’insorgere di più gravi complicanze. Infatti la mancata medicazione della lesione ulcerosa nel piede diabetico riduce drasticamente le possibilità di guarigione, esponendo il malato al rischio di cancrena, dunque di amputazione del piede. Nel dettaglio la terapia per il piede diabetico prevede, in concomitanza alla medicazione delle lesioni, l’uso di antibiotici, necessari per contrastare il patogeno, causa dell'infezione. In genere, i pazienti affetti da piede diabetico con infezione in atto vengono trattati con iniezioni endovena di antibiotici a largo spettro (es. penicillina, metronidazolo, aminoglicosidi). Le infezioni di gravità moderata o lieve, invece, possono essere curate con una terapia da assumere per via orale. Inoltre è fondamentale l’uso di bende e garze sterili, per fermare eventuali piccole emorragie provenienti da lesioni, ferite od ulcere, ed ostacolare quindi l'ingresso di batteri nella lesione. Di fondamentale importanza è altresì l’uso, previo consulto medico, di analgesici e antidolorifici in grado di contrastare il dolore intenso al piede. Infine è molto importante l’assunzione di prodotti per la rivascolarizzazione arteriosa, per favorire la circolazione ematica a livello degli arti inferiori.

Le migliori creme per piede diabetico

Le migliori creme da utilizzare per il trattamento del piede diabetico sono:

Zeta Foot Piedi Secchi Crema Idratante Emolliente

La crema Zetafoot è indicata per i piedi secchi, in quanto la sua particolare formulazione a base di agenti idratanti naturali svolge un’efficace azione ammorbidente in grado di ripristinare il coretto grado di idratazioni dei piedi e favorirne il benessere