I migliori prodotti per candida intestinale

La candida intestinale è un’infezione non contagiosa causata da un fungo che provoca uno squilibrio all’interno della flora intestinale. Questa condizione si chiama disbiosi e comporta una serie di sintomi più o meno gravi.

Nella nostra flora batterica generalmente convivono microorganismi utili per la salute dell’intestino insieme ad antagonisti, come virus e miceti, altresì detti funghi. Tra questi ce n’è uno abbastanza conosciuto: la candida.

Sicuramente conoscerai la candida che colpisce l’apparato urogenitale, un’infezione piuttosto comune trasmissibile da persona a persona. Invece, è meno conosciuta la candida intestinale, proprio perché è più difficile da contrarre, ma comunque da non sottovalutare.

La candida può interessare diverse parti del corpo e diffondersi anche in modo invasivo. Ad ogni modo, le zone maggiormente colpite da questa patologia sono:

  • Il tratto gastrointestinale;
  • Il cavo orale;
  • L’apparato urogenitale.

Nel tratto enterico, cioè quello intestinale, la candida mette in subbuglio l’equilibrio della flora intestinale generando dei sintomi molto fastidiosi. Curare questa malattia è possibile, ma la diagnosi non sempre è semplice da effettuare.

Nei prossimi paragrafi cercheremo di fare chiarezza su come pulire l'intestino dalla candida intestinale, come curarla e quale dieta seguire.

Che cos'è la candida intestinale?

La candidosi intestinale è un’infezione a carico del tratto enterico. Come anticipato, l’infezione viene generata da un fungo, candida albicans, che abita la nostra flora intestinale.

La candida è un lievito e si trova nell’intestino di tutti gli organismi umani, a prescindere dal genere biologico. Le cause e i fattori di rischio più comuni sono i seguenti:

  • Deficit immunitari;
  • Terapie a base di farmaci come antibiotici, corticosteoridi e immunosoppressori;
  • Stress;
  • Alcolismo;
  • Tabagismo;
  • Diabete;
  • Anemia.

Generalmente è del tutto innocuo, ma diventa nocivo quando cresce e si moltiplica senza controllo. La diffusione incontrollata del fungo genera uno scompenso nell’equilibrio della flora batterica.

L’utilizzo dei migliori probiotici per ristabilire l’eubiosi può essere utile per evitare possibili complicazioni.

Vediamo insieme quali sono i sintomi più frequenti della candida intestinale e perché è così difficile diagnosticarla. Continua a leggere per scoprirlo.

Candida intestinale: i sintomi più comuni

La candidosi intestinale intacca per lo più il tratto gastroenterico, provocando una serie di fastidiosi disturbi e complicanze anche gravi. I sintomi più comuni interessano l’intestino, ma il malessere diventa più o meno diffuso a seconda dei casi.

Questa patologia è accompagnata a sintomi molto frequenti, ovvero:

È importante saper riconoscere le prime avvisaglie di una candidosi e recarsi subito dal medico e risalire alla radice del problema. Infatti, dobbiamo ricordare che la candida è un fungo e come tale potrebbe riprodursi a tal punto da provocare un’infezione diffusa.

Diagnosticare una candidosi intestinale non è semplice, poiché si individua quasi esclusivamente sui sintomi lamentati dal paziente e che possono ricondurre ad un’alterazione della flora batterica.

Per poter formulare una diagnosi veritiera, il medico valuta se sottoporre il paziente a:

  • Un esame delle feci, per rilevare la presenza del lievito;
  • Una colonscopia e una biopsia intestinale, per rilevare la presenza di Candida.

Sebbene il secondo tipo di esame sia molto più attendibile, la colonscopia resta comunque un esame invasivo. Nel prossimo paragrafo ci occuperemo di rimedi e di regime alimentare da adottare per lenire e prevenire gli effetti di questa patologia.

Continua a leggere per saperne di più.

Candida intestinale: dieta e rimedi naturali

La Candida è un ospite sgradito, soprattutto quando perde il controllo e comincia a replicarsi infestando l’intestino. Per ripristinare l’equilibrio della microflora si cerca di adottare una dieta mirata a limitare la proliferazione incontrollata del fungo.

Per questo motivo, un menù anti candida dovrebbe evitare la presenza di formaggio, alcolici, aceto, pane lievitato, pasta dura e saccarosio.

Invece, troviamo in cima alla lista degli alimenti ammessi quelli utili per la salute dell’intestino, ovvero:

  • Pesce;
  • Riso integrale;
  • Verdure;
  • Aglio e Curcuma;
  • Carne Magra;
  • Uova.

Valuta anche la possibilità di ricorrere ai rimedi naturali, per esempio, gli estratti di semi di pompelmo hanno proprietà antifungine e possono contrastare la proliferazione della candida. Si assume sotto forma di compresse o di gocce.

Il tea tree oil è l’antibiotico naturale per eccellenza utilizzato come antinfiammatorio, analgesico e antivirale. In compresse o in ovuli combatte l’infezione da candida dall’interno debellando i sintomi connessi a questo disturbo.

Tuttavia, sono i fermenti lattici il rimedio più efficace contro la candida intestinale, poiché inibiscono la riproduzione del fungo. Vediamo insieme come si cura l’intestino dall’interno e quali sono i ceppi batterici più efficaci contro la candidosi.

Probiotici per la candida intestinale: i migliori che trovi in farmacia

In farmacia puoi trovare diversi trattamenti per curare la candidosi intestinale. Assumi integratori, fermenti lattici o estratti naturali nel formato consigliato dal farmacista o dal tuo medico di fiducia.

I fermenti lattici agiscono sul disturbo ripristinando il normale equilibrio della flora batterica e preservando l’intestino dalla riproduzione del lievito. Come integratori, in compresse o tavolette, sono particolarmente efficaci contro la candida il pompelmo e il tea tree oil.

Esiste anche uno speciale farmaco in gel idrofilico che spazza via l’infiammazione, senza compromettere la flora batterica. L’idrogel crea una rete protettiva che assorbe solo i batteri nocivi lasciando intatti quelli buoni.

Riassumiamo di seguito i rimedi alla candidosi intestinale da trovare in farmacia:

  • Integratori per candida intestinale con estratti naturali;
  • Gel idrofilo detossificante pulisce il tratto gastroenterico da agenti patogeni;
  • Fermenti lattici con probiotici e prebiotici, ad esempio l’inulina.

Puoi abbinare a questi trattamenti anche la Vitamina B12, l’acido folico, il nutriente necessario per una flora batterica più sana. Grazie alle vitamine del gruppo B puoi rinforzare le tue difese immunitarie e prevenire la comparsa di infezioni come la candida.

Visita il sito di eFarma per scoprire tutti i trattamenti utili a combattere la candida intestinale e ristabilire l’equilibrio della tua flora intestinale.

Scegli tra i prodotti più efficaci tra quelli offerti di migliori brand come Guna, Candinorm, Esi, Lactoflorene, Enterolactis.

Prodotti