Spedizione Gratuita da € 24,90
Categorie

Alluce valgo

 

Cos'è l'alluce valgo

L'alluce valgo è una condizione abbastanza comune che consiste nella deviazione progressiva dell’alluce verso le altre dita del piede, accompagnata spesso dalla comparsa di una tumefazione alla base del dito stesso. Questo disturbo, che si manifesta prevalentemente nelle donne, progredisce nel tempo, causando dolore e compromettendo la normale deambulazione.

La patologia, se trascurata, può peggiorare, compromettendo la qualità della vita di chi ne soffre. Per trattarla, è necessario un approccio che comprenda la diagnosi accurata e opzioni di trattamento formulate per il singolo caso: dall'uso di rimedi conservativi, come i tutori per alluce valgo, alla consulenza specialistica per interventi chirurgici, ci sono diversi modi per ridurre il disagio e migliorare la condizione.

Ma cerchiamo di capire meglio di cosa stiamo parlando.

Cause dell'alluce valgo

Partiamo dalle cause che, nel caso dell’alluce valgo, possono essere anche molto diverse tra loro. 

È possibile l’alluce valgo si presenti a causa di anomalie congenite nella struttura ossea o articolare del piede: in sostanza, alcune persone potrebbero essere geneticamente predisposte avendo una conformazione del piede che aumenta il rischio di sviluppare questa condizione.

In altri casi è l'utilizzo frequente di calzature inadatte a essere la causa dell’alluce valgo, come le scarpe con tacco alto e punta stretta, che esercitano una pressione eccessiva sulla zona anteriore del piede, favorendo la deviazione del dito. I tacchi alti, infatti, possono spostare il peso del corpo in avanti, mettendo maggiormente sotto stress la parte anteriore del piede e, più nello specifico, l’alluce.

Altri fattori di rischio sono la postura errata oppure le lesioni accidentali del piede, come fratture o traumi, che possono contribuire all'insorgenza dell'alluce valgo, specialmente se compromettono la struttura ossea o articolare del piede, alterando il suo allineamento naturale e favorendo lo sviluppo della condizione nel tempo.

Quindi, tutti quegli aspetti o condizioni che possono influenzare le articolazioni del piede possono essere cause di alluce valgo, includendo l'età, dato che c’è un aumento del rischio con l'avanzare degli anni, e la presenza di altre condizioni come l'artrite reumatoide.

Sintomi e stadi dell'alluce valgo

I sintomi dell’alluce valgo, oltre alla deviazione fisica del primo dito del piede, possono variare in intensità e gravità a seconda degli stadi della condizione, che è bene conoscere per individuare subito la condizione e adottare le dovute misure preventive e terapeutiche.

Uno dei sintomi più comuni dell'alluce valgo al primo stadio è il dolore localizzato alla base del primo dito del piede, in corrispondenza della tumefazione: potrebbe essere persistente o manifestarsi durante il movimento, specialmente quando si cammina o quando si indossano calzature strette. È chiaro che, in generale, i livelli di dolore possono variare in base a diversi fattori, come l'attività fisica, l'uso di calzature specifiche o lo stare in piedi per lunghi periodi. 

In molti casi, oltre al dolore da alluce valgo, si palesano anche arrossamento e ispessimento della pelle nella zona interessata, generalmente in risposta alla pressione e allo sfregamento causati dalla deviazione del dito, che predispone anche a irritazioni e calli.

L'avanzamento della condizione può causare una limitata capacità nei movimenti del piede e, allo stesso tempo, la deviazione del dito può influire sulla flessibilità e sulla mobilità dello stesso, fino a causare serie difficoltà nella deambulazione.

Rimedi per l'alluce valgo

È possibile raddrizzare l’alluce valgo senza intervento solo se si esegue una diagnosi precoce. In generale, per quel che riguarda i rimedi per l’alluce valgo, il medico potrebbe indicare: 

  • Trattamento conservativo: si parte dall'utilizzo di calzature comode per prevenire l’esacerbarsi del problema, evitando scarpe con punte strette o tacchi troppo alti, insieme all'assunzione di farmaci antidolorifici, per alleviare il disagio, l'uso di plantari per alluce valgo, per distribuire il peso corporeo in modo uniforme, e divaricatori per alluce valgo.
  • Interventi localizzati: in caso di dolore più intenso, l'applicazione di ghiaccio localmente può fornire sollievo temporaneo, e si rivelano necessari i distanziali per alluce valgo insieme all’applicazione di creme per alluce valgo infiammato
  • Supporto chirurgico: in situazioni in cui il trattamento conservativo non è sufficiente, o in presenza di deformità significative, si può considerare l'intervento chirurgico. Un ortopedico specializzato può valutare il tipo di intervento più adatto, tra opzioni tradizionali, mini-invasive o percutanee.

Domande frequenti sull’alluce valgo

Come curare l'alluce valgo a casa?

Esistono diversi approcci per alleviare i sintomi dell'alluce valgo: l'uso di calzature adeguate, l'applicazione di ghiaccio per ridurre il gonfiore e l'assunzione di antidolorifici. Tuttavia, è importante consultare un professionista della salute per una valutazione accurata e consigli specifici.

Come correggere l'alluce valgo senza operazione?

La correzione dell'alluce valgo senza intervento chirurgico può essere tentata attraverso diverse opzioni conservative. Utilizzare scarpe comode e ben calibrate, l'uso di plantari specifici e di un tutore possono essere strategie utili, anche se l'efficacia di tali metodi dipende dalla gravità della condizione.

Come far rientrare l'alluce valgo?

Far rientrare l'alluce valgo richiede un approccio mirato e, in diversi casi, l'intervento chirurgico. Tuttavia, alcune pratiche possono contribuire a migliorare la situazione, come l'applicazione di distanziatori per le dita e l'esecuzione di esercizi specifici consigliati da un ortopedico.