Spedizione Gratuita da € 24,90
Categorie

Scabbia

La scabbia umana (dal latino “scabia” grattare) è una malattia cutanea pruriginosa, altamente contagiosa, provocata dall’acaro Sarcoptes scabiei, un parassita molto piccolo e non visibile che si inocula sotto la pelle di esseri umani provocando un intenso prurito allergico.

L’infestazione negli animali provocata da acari simili, è chiamata “rogna sarcoptica”.

La malattia può essere trasmessa da oggetti, ma più spesso dal contatto diretto interumano, con un elevato rischio dopo un contatto prolungato (strette di mano prolungate, tra membri della stessa famiglia o contatti tra partner sessuali).

Le lesioni cutanee sono prodotte dalle femmine fecondate che, giunte sulla cute di un individuo sano per contatto diretto o indiretto con un malato, penetrano nello spessore dell’epidermide scavandovi un cunicolo e deponendovi le uova (3- 5 al giorno) per un periodo di 21 giorni, corrispondente al ciclo vitale del parassita. L’acaro della scabbia è un parassita obbligato, che sopravvive massimo 1 o due giorni al di fuori del suo ospite.

 L'infestazione iniziale richiede da quattro a sei settimane per diventare sintomatica, nel caso di successive reinfezioni i sintomi compaiono più rapidamente, anche pochi giorni (ciò perché il sistema immunitario della persona è già allertato). Poiché si riscontrano sintomi allergici, oltre al ritardo nella presentazione si ha anche un significativo ritardo nel sollievo dopo che i parassiti sono stati sradicati poiché occorre un certo tempo per far scomparire l’eruzione cutanea che causa l’intenso prurito.

 La scabbia crostosa, precedentemente conosciuta come scabbia norvegese, è una forma più grave d'infezione spesso associata ad immunosoppressione che si manifesta in soggetti denutriti o predisposti.

La scabbia è una delle tre malattie della pelle più comuni nei bambini, insieme alla tigna e alla piodermite.  Si riscontra più frequentemente nelle aree affollate in condizione di vita non igieniche, in situazioni di promiscuità, viaggi internazionali e permanenza presso strutture socioassistenziali.

La scabbia è endemica in tutto il mondo e colpisce persone di tutte le età, etnie e classi socio economiche nei climi diversi.

Scabbia sintomi

I sintomi tipici da infestazione da scabbia sono:

  • prurito intenso soprattutto di notte;
  • cunicoli cutanei (creati dallo scavo dell’acaro adulto nell’epidermide) cioè lesioni cutanee lineari o a forma di S di alcuni millimetri, rilevate, di colore rosso- brunastro;
  • piccole punture, protuberanza (dove si annida l’acaro femmina) tipo quelle di insetto, che, spesso sono presenti nelle fessure del corpo come sotto la mammella delle donne, pieghe genitali, tra le dita di mani e piedi (dove c’è bassa densità di follicoli piliferi);
  • tane superficiali presenti, in genere, nelle zone delle mani, piedi, polsi, schiena, glutei e genitali esterno;
  • escoriazioni cutanee dovute al grattamento dovuto all’intenso prurito. Tali lesioni possono favorire sovrainfezioni, specialmente batteriche.
  • formazione di bolle o pustole sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi soprattutto nei bambini.

I sintomi, in genere, compaiono dopo due o più settimane dall’infestazione, soprattutto nel caso in cui non si è mai contratto la scabbia in precedenza, ci sono casi in cui i sintomi si presentano anche dopo mesi o anni.

Il segno classico della scabbia sono le tane degli acari scavate all'interno della pelle. Per rilevare la tana la zona sospetta viene strofinata con l'inchiostro di una penna stilografica o con una soluzione di tetraciclina per uso topico, che si illumina sotto una luce speciale. La macchia sulla pelle viene poi cancellata con un tampone imbevuto di alcol. Se la persona è infestata con la scabbia, la forma caratteristica a zig-zag o a S della tana appare attraverso la pelle. 

Scabbia terapia

Il farmaco per uso topico di elezione è la Permetrina al 5%. Si applica la crema dal collo in giù, solitamente prima di coricarsi, e la si lascia agire per 8 -14 ore poi viene rimossa con acqua. Una applicazione è di norma sufficiente per le infestazioni lievi. Nei casi moderati o gravi viene applicata un'ulteriore dose da 7 a 14 giorni dopo la prima. E’ l’unico trattamento indicato in gravidanza ed allattamento e nei neonati.

Per via orale il farmaco più efficace è l’Ivermectina che risulta efficace in un’unica dose.  E' controindicato in gravidanza e in allattamento e non è stato valutato nei bambini con un peso inferiore ai 15 kg .

Altri trattamenti prevedono l'uso del Lindano 1% (in Italia ed altri paesi non disponibile perché ritirato a causa della sua tossicità), del benzil benzoato (in emulsione al 25%), del Crotamidone, 10%,  del Malathion 0,5% e di composti a base di zolfo

Il partner e i conviventi vanno esaminati e trattati se i contatti risalgono ai 30 giorni precedenti l'infestazione.
In caso di infestazione in comunità, tutta la popolazione a rischio andrebbe trattata per il rischio di epidemie. I vestiti e la biancheria devono essere decontaminati (lavaggio a 90° in lavatrice o lavaggio a secco) o allontanati dal contatto corporeo per almeno 72 ore.

La terapia contro la scabbia si avvale anche dell’uso di antistaminici per lenire il prurito:

Scabbia rimedi

I farmacisti di eFarma.com consigliano come prodotti antiparassitari:

  1. Aftir Gel Antiparassitario Pediculosi 40 g

    Aftir Gel Antiparassitario Pediculosi 40 g

    -28%
    100%
    Gel antiparassitario per eliminare e contrastare la pediculosi del capo e del pube con un'azione rapida anche contro le uova (lendini). Ideale per un trattamento efficace in adulti e bambini.
    Prezzo listino 16,65 € Prezzo eFarma 12,02 €
    Prodotto Disponibile
  1. Roxane Crema Lenitiva Ossido Di Zinco 30 ml

    Roxane Crema Lenitiva Ossido Di Zinco 30 ml

    Roxane Crema è un dispositivo medico per uso topico a base di crotamitone, ittiolo ed ossido di zinco, principi attivi ad azione astringente, antipruriginosa e disarrossante.
    Prezzo listino 17,50 € Prezzo eFarma 17,07 €
    Prodotto Disponibile
  1. Candioli Mom Combi Emulsione Trattamento Antiparassitario 100g

    Candioli Mom Combi Emulsione Trattamento Antiparassitario 100g

    -32%
    Emulsione indicata per il trattamento locale antiparassitario, studiato per eliminare uova e pidocchi dai capelli grazie al pettine nella confezione.
    Prezzo listino 18,90 € Prezzo eFarma 12,92 €
    Prodotto Disponibile

Lo Zolfo e potassio carbonato utile per il trattamento di infezioni cutanee, dermatiti seborroiche ed anche affezioni cutanee di natura parassitaria:

Il rischio di contrarre la scabbia può essere ridotto limitando il numero di partner sessuali e osservando le comuni norme di igiene personale:

  • evitare il contatto cutaneo stretto con sconosciuti,
  • non condividere la biancheria intima e gli asciugamani
  • usare detergenti e creme che leniscono l’infiammazione e riducono il rischio di contaminazione parassitaria contro l’acaro della scabbia:

  1. Skab Plus Emulsione Fluida Trattamento E Prevenzione Scabbia Flacone 150 ml

    Skab Plus Emulsione Fluida Trattamento E Prevenzione Scabbia Flacone 150 ml

    -21%
    Skab Plus Emulsione Fluida Trattamento E Prevenzione Scabbia Flacone 150 ml
    Prezzo listino 19,96 € Prezzo eFarma 15,78 €
    Prodotto Disponibile

Insetticida antiparassitario per ambienti domestici:

  1. Clean Kill Extra Micro Fast Spray Insetticida 375 ml

    Clean Kill Extra Micro Fast Spray Insetticida 375 ml

    -19%
    100%
    Clean Kill Extra Spray Insetticida 375 ml
    Prezzo listino 17,80 € Prezzo eFarma 14,36 €
    Prodotto Disponibile

Conclusioni

Il rischio di contrarre la scabbia può essere ridotto:

  • Osservando le comuni norme di igiene personale;
  • Non condividendo la biancheria intima e gli asciugamani;
  • Evitando il contatto stretto con sconosciuti.

In caso di scabbia bisogna ricordare che:

  • Devono essere sottoposti al trattamento per la scabbia oltre ai soggetti con diagnosi certa o sospetta anche i loro conviventi.
  • La biancheria ed i vestiti devono essere lavati ad una temperatura di almeno 60°C.
  • Essendo la scabbia una malattia che si può trasmettere per via sessuale, in seguito alla diagnosi è raccomandato eseguire gli esami di screening che valutino anche le altre possibili infezioni sessualmente trasmesse.
  • La scabbia si considera guarita se una settimana dopo la fine del trattamento non ci sono più manifestazioni di infezione attiva (lesioni cutanee in fase attiva come i cunicoli, prurito notturno). È invece da considerare che il prurito post trattamento (“prurito post scabbioso”) può persistere per 2-4 settimane e si può trattare con creme emollienti e antistaminici per bocca.