Spedizione Gratuita da € 24,90
Categorie

Rash cutaneo

Un rash cutaneo è un'alterazione della pelle che si può presentare con eritema, prurito o dolore. Può interessare solo una piccola area di cute o una superficie più estesa e, in generale, si tende a classificare i rash cutanei come infettivi o non infettivi.

Cerchiamo di capire meglio di cosa stiamo parlando e come porvi rimedio.

Cause del rash cutaneo

I disturbi che portano alla comparsa di rash cutanei sono tanti, anche se le dermatiti ne sono spesso la causa principale. La dermatite da contatto, per esempio, si verifica quando la pelle entra in contatto con una sostanza che provoca una reazione infiammatoria: la si riconosce in quanto si manifesta con macchie pruriginose di colore rosa o rosso e può essere causata da prodotti cosmetici, detergenti per il corpo o per il bucato, oltre che dalle piante irritanti.

In altri casi, un rash cutaneo può essere può essere sintomo di allergie, malattie cutanee o patologie sistemiche, che possono essere causate da funghi, batteri, virus e parassiti che scatenano la risposta infiammatoria dell'organismo. Non dimentichiamo che, quando si va incontro a periodi pieni di impegni e responsabilità, si potrebbe andare incontro anche a rash cutaneo da stress.

I rash cutanei possono anche rappresentare un effetto collaterale di alcuni medicinali (rash cutaneo da farmaci):

  • come risultato di una reazione allergica agli ingredienti attivi;
  • come reazione alla fotosensibilità cui il prodotto può indurre.

Altre cause di rash cutaneo includono:

  • punture di insetti come pulci o zecche;
  • tigna: un'infezione fungina che provoca un rash di forma circolare;
  • scabbia: un'infestazione di acari che causa pomfi pruriginosi;
  • psoriasi: caratterizzata da rash eritematosi squamosi che si presentano principalmente nelle giunture;
  • reazioni allergiche a cibi o cosmetici, che spesso portano a rash cutaneo improvviso;
  • rash da pannolino, quando non lo si cambia il giusto numero di volte;
  • lupus eritematoso: che può causare rash sulle guance e sul naso;
  • rosacea: una condizione cutanea che si presenta con rash cutaneo sul viso;
  • eczema seborroico: provoca arrossamento, desquamazione e forfora;
  • ipodermite: un'infezione batterica acuta causata da streptococchi o stafilococchi che si manifesta con eritema a rapida diffusione e che, se non trattata, può diffondersi e mettere a rischio la vita del paziente.

Sintomi del rash cutaneo

I sintomi del rash cutaneo sono diversi e cambiano d’intensità in base alla gravità e alla causa che è alla base del disturbo. In generale, può presentarsi con:

  • Prurito: intermittente o persistente, lieve o intenso, anche se ci sono casi di rash cutanei senza prurito.
  • Dolore e gonfiore.
  • Foruncoli: infiammazione dei follicoli piliferi, generalmente causata da batteri, che può dare origine a piccole lesioni con pus.
  • Vescicole e bolle: piccole formazioni a forma di sacca, contenenti un liquido sieroso.
  • Pustole: simili alle vescicole e alle bolle, ma contenenti pus.
  • Macule: aree di pelle alterata che possono variare di colore.
  • Squame: strati di cellule morte che si desquamano dalla superficie della pelle.
  • Ulcere: lesioni che portano a una perdita di epidermide e derma superficiale, creando delle ferite aperte.

Rimedi contro il rash cutaneo

Nella maggior parte dei casi, i rash cutanei vanno via da soli in qualche settimana, al massimo qualche mese, e non richiedono alcun trattamento specifico.

Se ciò non accade, il trattamento di un rash cutaneo dipende dalla sua causa sottostante e viene determinato dal dermatologo attraverso una valutazione accurata, che include un esame fisico, la conoscenza della storia medica del paziente e, in alcuni casi, esami del sangue o biopsie. Quando è necessario intervenire, il medico si concentrerà sul tipo di rash e sulla causa che lo ha scatenato: per esempio, se è causato da un'infezione batterica, verranno prescritti degli antibiotici per rash cutaneo, se è causato da un'infezione virale, potrebbero essere prescritti farmaci antivirali per trattare l'infezione.

In generale, il medico tenderà a consigliare e prescrivere trattamenti di supporto e terapie sistemiche per gestire il rash cutaneo e i sintomi associati. Si va dagli antidolorifici e antistaminici, capaci di ridurre prurito e dolore, all’uso di creme steroidee o di corticosteroidi, che riducono l'infiammazione cutanea. Allo stesso modo, si può ricorrere all'applicazione di impacchi freddi o di creme lenitive, per apportare sollievo alla pelle.

In alcuni casi, specialmente quando il rash è legato a una condizione cronica come la psoriasi, potrebbero essere necessari farmaci sistemici ed è bene seguire sempre le indicazioni del medico e informarlo di eventuali cambiamenti o peggioramenti del rash cutaneo durante il trattamento.

Quando rivolgersi al medico in caso di rash cutaneo

Nel caso in cui si noti un rash cutaneo accompagnato da un eccessivo gonfiore e ipersensibilità cutanea, è importante consultare il proprio medico, così come è importante farlo se il disturbo persiste nel tempo e si associa a dolori articolari, mal di gola e febbre.

Anche quando il rash cutaneo è causato da una puntura di zecca o da un farmaco, è consigliabile richiedere una consulenza medica, mentre quando si presenta gonfiore del volto, difficoltà respiratorie o sensazione di soffocamento, è fondamentale recarsi immediatamente al pronto soccorso, specialmente in caso di febbre e rash cutaneo nei bambini.

Domande frequenti sui rash cutanei

Cosa può provocare il rash cutaneo?

Un rash cutaneo può presentarsi per diversi motivi: si va dalle allergie ai disturbi della pelle, come la dermatite o la rosacea, fino alle punture di alcuni insetti (pulci e zecche) o all’azione di batteri, virus e funghi.

Come si presenta il rash cutaneo?

Un rash cutaneo è generalmente caratterizzato da prurito e gonfiore, in alcuni casi associati al dolore. C’è da tenere presente che la sintomatologia cambia a seconda del disturbo o dell’agente che è alla base del disturbo.

Quanto dura un rash cutaneo?

Un rash cutaneo può risolversi, anche senza particolari cure, in qualche settimana o, al massimo, qualche mese. È chiaro che molto dipende dalla causa che ha generato il rash: nel caso delle reazioni allergiche, i sintomi compaiono dopo qualche minuto e possono andar via anche dopo poche ore.