Spedizione Gratuita da € 24,90
Categorie

Epistassi

Cos'è l'epistassi

L'epistassi, ovvero la perdita di sangue dal naso, può avere diverse cause e, spesso, non deve essere motivo di particolare preoccupazione. Solo in alcune situazioni specifiche, l’evento può essere considerato un segnale di allarme e richiedere una consulenza medica immediata. 

Sintomi dell'epistassi

In generale, il sangue che fuoriesce dal naso è di colore rosso vivo, non presenta coaguli e, quando è particolarmente abbondante, viene definito rinorragia, oltre a poter interessare una sola narice o entrambe.

I sintomi dell’epistassi nasale, per l’appunto, sono spesso correlati alle differenti intensità con le quali può presentarsi la condizione: si va da una piccola fuoriuscita di sangue (stillicidio) fino a al vero e proprio sanguinamento abbondante (emorragia), e alla durata degli episodi di sanguinamento, che possono andare da pochi secondi a più di dieci minuti.

Altri sintomi che possono accompagnare l'epistassi sono spesso correlati all’eventuale causa che vi è alla base e includono sudorazione, vertigini, nausea e vomito, questi ultimi causati dalla deglutizione del sangue, mentre gli altri possono essere correlati a episodi di tachicardia e ipotensione.

Cause dell'epistassi

Individuare le cause è essenziale per capire cosa fare contro l’epistassi.

Le cause più comuni di epistassi nei bambini sono due. In primis, ci sono i traumi causati dalla cattiva abitudine di mettere le dita nel naso, che possono danneggiare la mucosa nasale, portando alla fuoriuscita di sangue. Un altro dei fattori scatenanti può essere la secchezza della mucosa nasale stessa, specialmente quando l’aria non è molto umida o durante i mesi invernali: tale secchezza può irritare la mucosa, rendendola più vulnerabile alle piccole rotture che portano all'epistassi.

Negli adulti, le cause di epistassi possono essere più varie e complesse. Anche se le epistassi più gravi sono spesso conseguenza di traumi al naso, come quelli causati da incidenti o urti, statisticamente, una delle cause principali è l'uso scorretto o l’abuso di farmaci somministrati per via nasale, come corticosteroidi, vasocostrittori nasali o antistaminici. Quando tali farmaci non vengono utilizzati correttamente, possono irritare la mucosa nasale e causare la fuoriuscita di sangue.

Ci sono, poi, le cause di epistassi legate a condizioni generali del corpo. Per esempio, alcune coagulopatie, ovvero quei disturbi che influenzano i processi di coagulazione del sangue, possono rendere i vasi sanguigni del naso più fragili e maggiormente suscettibili a sanguinamenti. Allo stesso modo, l'uso di farmaci anticoagulanti può influire sulla coagulazione del sangue e aumentare il rischio di epistassi. 

Alla stessa maniera, è possibile che si palesino episodi di epistassi in gravidanza, causati dall'aumento del progesterone, che infragilisce le mucose nasali, oppure dall’aumento del volume e del flusso di sangue. Quando, invece, si parla di epistassi notturna, le cause sono simili a quelle già esposte fin qui: l’eventuale secchezza della mucosa nasale può essere maggiore durante il riposo notturno oppure possono essere le reazioni allergiche, gli episodi di raffreddore o altre infezioni delle vie respiratorie superiori a scatenare l'epistassi durante il sonno.

Infine, alcune condizioni mediche come l'ipertensione possono causare una pressione eccessiva sui vasi sanguigni del naso, predisponendoli alla rottura.

Rimedi contro l'epistassi

Per gli episodi comuni di epistassi, spesso basta esercitare una semplice pressione costante e ferma sotto il ponte del naso per fermare la fuoriuscita di sangue e, se la fuoriuscita di sangue dal naso è conseguente a un trauma, è importante prendere alcune misure di primo soccorso. La persona colpita va fatta sedere con il capo leggermente inclinato in avanti per evitare nausea o vomito e, se il flusso è abbondante, potrebbe essere necessario mantenere la pressione sul naso per almeno dieci minuti e, per aiutarsi, applicare del ghiaccio sulla parte superiore del naso.

In alcuni casi potrebbero essere necessari altri rimedi per l’epistassi, come l'uso di farmaci vasocostrittori locali, creme e pomate per epistassi, tamponi nasali, fino alla coagulazione indotta per i casi più gravi. Una volta fermata l'emorragia, è importante evitare di soffiare o strofinare il naso e fare attenzione a non sforzarsi fisicamente nelle ore e nei giorni successivi all’episodio.

In caso di epistassi grave conseguente a trauma cranio-facciale, è bene indagare l’eventuale presenza di una frattura delle ossa nasali, specialmente se si avvertono dolore e gonfiore e, nel caso, evitare manovre improprie e consultare tempestivamente un medico o chiamare il 118. Lo stesso discorso vale se l'emorragia non si arresta o si tratta di un’epistassi frequente: anche in questi casi è necessario rivolgersi al medico per ulteriori interventi come tamponamenti o cauterizzazioni.

Ribadiamo che si tratta di un episodio che il più delle volte non deve arrecare particolari timori, ma è comunque importante sapere quando preoccuparsi in caso di epistassi nei bambini. I sintomi che devono costituire un segnale di allarme (anche per gli adulti) sono:

  • Una perdita eccessiva di sangue che porta a debolezza, svenimenti o vertigini.
  • Ripetuti episodi di epistassi senza una causa evidente.
  • Presenza di altri disturbi emorragici come ecchimosi, comparsa di macchie violacee sulla pelle, gengive sanguinanti, presenza di sangue nelle urine o nelle feci, emissione di sangue quando si tossisce o sanguinamento dopo piccoli tagli o prelievi del sangue.

In queste situazioni, è consigliabile consultare tempestivamente un medico per una valutazione e un trattamento adeguati.

  1. Pic Stop Hemo Tampone Emostatico per Piccole Emorragie Nasali e Cutanee 5 Pezzi

    Pic Stop Hemo Tampone Emostatico per Piccole Emorragie Nasali e Cutanee 5 Pezzi

    -44%
    100%
    Pic Stop Hemo è un tampone emostatico per il trattamento delle emorragie nasali e delle piccole emorragie cutanee, di adulti e bambini.
    Prezzo listino 7,90 € Prezzo eFarma 4,39 €
    Prodotto Disponibile

  1. Epistas Pomata Emostatica 30 g

    Epistas Pomata Emostatica 30 g

    -9%
    Epistas Pomata Emostatica 30 g
    Prezzo listino 21,84 € Prezzo eFarma 19,91 €
    Prodotto Disponibile

  1. Emofix Unguento Barriera Emostatico 30 g

    Emofix Unguento Barriera Emostatico 30 g

    -13%
    100%
    Emofix Unguento Barriera Emostatico 30 g
    Prezzo listino 12,70 € Prezzo eFarma 11,09 €
    Prodotto Disponibile

 

Domande frequenti sull’epistassi

Quando il sangue dal naso è pericoloso?

In generale, è bene recarsi al pronto soccorso quando la fuoriuscita di sangue dal naso non si ferma in pochi minuti, ma anche quando gli episodi di epistassi si ripetono senza una chiara ragione apparente, oppure, ancora, quando si presentano altri sintomi emorragici in altre zone del corpo.

Perché si rompono i capillari del naso?

I capillari del naso possono rompersi per diverse ragioni: la più comune è la secchezza delle mucose ma è possibile che tra le cause ci sia anche l’ipertensione o l’uso improprio o eccessivo dei farmaci ad assunzione nasale.

Quando il sangue esce da una sola narice?

La fuoriuscita di sangue da una singola narice può essere causata da lesioni o irritazioni della mucosa nasale, oppure da diverse condizioni, tra cui l'assunzione di farmaci anticoagulanti, problemi di pressione arteriosa, infezioni, allergie e aria particolarmente secca.